Arte E Cultura Catanzaro

Il Ponte Bisantis

Catanzaro_Il_ponte_pd.jpg

Il ponte Bisantis è un viadotto stradale a unica carreggiata, costruito su una sola arcata, che collega il centro storico di Catanzaro con il rione De Filippis situato dall'altro lato della valle sulla fiumara. Il ponte è stato costruito su progetto dell'ingegnere Riccardo Morandi e per questo è anche conosciuto come Viadotto Morandi.

Negli anni sessanta l'amministrazione provinciale di Catanzaro voleva la costruzione di questa importante via di accesso alla città dal versante occidentale. Il progettista decideva di costruire un ponte retto su un'unica grande arcata. Questo ponte è stato inaugurato nel 1962. Nel 2001, in occasione dell'inaugurazione dell'impianto d’illuminazione della struttura, è stato dedicato alla memoria di Fausto Bisantis, un cittadino catanzarese e senatore della Repubblica Italiana.

Miletto00.JPG

I dimensioni dello ponte sono interessante:
- Lunghezza della sede stradale: 468,45 metri
- Altezza dal fondo della valle: 110 metri

Chiese

57_catanzaro_1173194294.jpg

Come Catanzaro ha una storia molto lunga, esistono tante chiese e edifici storici nel centro della città. Sull’immagine si vede il centro storico con il Duomo. Questo Duomo è stato eretto nel 1121 in epoca normanna ma è stato rimaneggiato nel cinquecento. Cosi oggi ha una facciata rinascimentale. In parte questa chiesa era stata distrutta nella seconda guerra mondiale, ma dopo è stato allestito.

Esistono anche altre chiese come Santissimo Rosario, costruito al quattrocento o cinquecento, San Rocco dal settecento, la basilica dell'Immacolata, dedicata alla patrona della città e tante altre. Si ti piacerebbe vedere vecchie chiese, devi andare a Catanzaro.

Monumenti

Ma ci sono tante altre cose da vedere in questa bella città. Per esempio: "Il cavatore".

tassoni%203.jpg

La Fontana è stata realizzata negli anni Cinquanta del Novecento da Giuseppe Rito. L'opera è caratterizzata da particolari effetti di colore dovuti ai diversi materiali di cui è composta. Si tratta di una statua bronzea che poggia su una base di granito da cui prorompe l'acqua. Tutto questo è racchiuso da una nicchia semicircolare di laterizio originario della fine dell'Ottocento, che fa parte del complesso di San Giovanni. La scultura simboleggia il lavoro dei cittadini.

Teatro Politeama

Catanzaro_-_Teatro_Politeama02.jpg

C’è anche il Teatro Politeama che è stato progettato dal prof. Paolo Portoghesi, uno dei maggiori architetti italiani. L'architetto si è attenuto alla tradizione del teatro classico all'italiana. E così l’architettura del teatro all’interno è meravigliosa con una sala a forma di ferro di cavallo nel centro e cinque palchi per spettatori decorati con circa 1000 stelle. Il parterre contiene posti per 372 spettatori e in totale c’è spaccio per 900 spettatori. Una struttura imponente, che può ospitare opere importanti.

Quest’anno per esempio è andato in scena Nabucco, la terza opera di Giuseppe Verdi e anche Molto rumore per nulla una commedia teatrale scritta da William Shakespeare nel cinquecento.

9.jpg
Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License